Settimana Internazionale di Coppi e Bartali - Trofeo UniCredit: acuto di Cunego a Piane di Mocogno

CunegoAcuto di Damiano Cunego nella terza tappa della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali-Trofeo UniCredit, che a Piane di Mocogno (1300 metri di altitudine nell’Appennino Modenese) ha vinto la volata di un gruppetto ristretto comprendente tutti i migliori.

Cunego (Lampre-Merida) ha preceduto Mauro Santambrogio (Vini Fantini-Selle Italia) e lo sloveno Matej Mugerli (Adria Mobil). Diego Ulissi (Lampre – Merida) ha conservato la maglia rossa UniCredit di leader della generale.

 

La tappa, partita dallo stabilimento della Felsineo a Zola Predosa, poco fuori Bologna, ha visto una fuga di dieci atleti prendere il largo dopo una quarantina di chilometri. I protagonisti sono Stefano Pirazzi (Bardiani Valvole – Csf), Fabio Felline (Androni), Jaroslaw Marycz (CCC Polsat Polkowice), Leonardo Duque (Colombia), Klemen Stimulak (Adria Mobil), Chrisopher  Jones e Keil Reijnen (Unitehealthcare), Manuel Amaro e Filippo Savini (Flaminia-Fondriest) e August Jensen (Team Oster Hus Ridley).
Dopo altri trenta chilometri Stefano Pirazzi saluta la compagnia e tenta l’azione solitaria: il laziale della Bardiani-Csf viene ripreso a 25 km dall’arrivo da Felline e da Stimulak. Verso il gran premio della montagna  del Passo Cento Croci però, Felline resta solo al comando, mentre l’americano Lucas Euser (Unitedhealthcare) esce dal gruppo e, a fine discesa, lo raggiunge al comando prima di staccarlo sull’erta finale. Ma proprio verso i 1300 metri di Piane di Mocogno, sotto l’impulso dei corridori in maglia Lampre-Merida e dello stesso leader Ulissi, il gruppo dei migliori resta compatto (una ventina di unità). In vista dell’ultimo chilometro Cunego e Santambrogio tentano l’allungo, così come Ivan Basso (Cannondale). Ma gli ultimi 400 metri, praticamente piatti, regalano al pubblico uno sprint a ranghi ristretti nel quale il veronese della Lampre-Merida ottiene la prima vittoria stagionale, negandola a Santambrogio, autore di numerosi piazzamenti in questa prima parte di stagione.

Cunego, con questo successo, veste anche la maglia bianca SMP di leader della classifica a punti, mentre la maglia verde Sidi di leader dei gpm resta sulle spalle di Alessandro Mazzi (Utensilnord Ora24.eu) e quella arancione di miglior giovane rimane a Francesco Manuel Bongiorno (Bardiani Valvole – Csf).

ORDINE D'ARRIVO COMPLETO

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA TERZA TAPPA

CLASSIFICA GENERALE GPM

CLASSIFICA GENERALE GIOVANI

CLASSIFICA GENERALE A PUNTI

CLASSIFICA GENERALE A SQUADRE

CRONACA DELLA CORSA

ORDINE DI PARTENZA CRONOMETRO QUARTA TAPPA

ORDINE D’ARRIVO UFFICIOSO:

1 Damiano Cunego (Lampre Merida) 4 h 10'18" a 37,63 km/h

2 Mauro Santambrogio (Vini Fantini-Selle Italia) st

3 Matej Mugerli (Adria Mobil) st

4 Davide Rebellin (CCC Polsat Polkowic) st

5 Leopold Konig (Team NetApp-Endura) st

6 Miguel A. Rubianc Chavez (Androni Giocattoli - Venezuela) st

7 Riccardo Zoidl (Team Gourmetfein Simplon) st

8 Francesco Manuel Bongiorno (Bardiani Valvole-Csf) st

9 Ivan Basso (Cannondale Pro Cycling) st

10 Robinson Chalapud (Colombia) st

 

CLASSIFICA GENERALE UFFICIOSA

1 Diego Ulissi (Lampre-Merida)

2 Miguel Angel Rubiano Chavez (Androni Giocattoli-Venezuela) a 58"

3 Damiano Cunego (Lampre-Merida) a 1'07"

4 Davide Rebellin (CCC POlsat Polkowice) a 1'40"

5 Lopold Konig (Team NetApp-Endura) a 1'42"

6 Ivan Basso (Cannondale) a 1'42"

7 Francesco Manuel Bongiorno (Bardiani Valvole-Csf) a 1'46"

8 Riccardo Zoidl (Team Gourmetfein Simplon) a 1'52"

9 Sergio Pardilla (Mtn - Qhubeka) a 2'17"

10 Radoslav Rogina (Adria Mobil) a 2'49"

L'arrivo vincente di Damiano Cunego (Foto Bettini)

.

La festa sul podio al termine della quarta tappa (Foto Bettini)

.

Le maglie di leader al termine della quarta tappa (Foto Bettini)

 

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter del G.S. Emilia?



Sondaggi

Qual è la corsa del Gs Emilia che preferisci?