Presentata la Settimana Internazionale di Coppi e Bartali - Trofeo UniCredit

E' stata presentata ieri sera presso la Sala Polivalente di Sant'Angelo di Gatteo l'edizione 2013 della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo UniCredit che si correrà dal 20 al 24 marzo.

A fare gli onori di casa sono stati il sindaco di Gatteo, Gianluca Vincenzi, e il presidente del Gruppo Sportivo Emilia, Adriano Amici ma al vernissage hanno partecipato oltre agli amministratori delle località interessate dal passaggio della corsa, anche volti noti del mondo del ciclismo e non solo quali Alfredo Martini, Andrea Bartali, l'imprenditore Pino Buda, Angela Vella, Vice Area Manager Romagna UniCredit Piergiorgio Da Corte, comandante della Polizia Stradale dell'Emilia Romagna ed Eugenio Amorosa che guiderà la scorta della Polizia Stradale al seguito della gara.

Alla serata è intervenuto anche il sindaco di Castagneto Carducci, Fabio Tinti, che nel corso del proprio intervento ha annunciato che in questa stagione il Gran Premio Costa degli Etruschi si correrà il 21 settembre con la regia organizzativa del Gruppo Sportivo Emilia.

Quella che scatterà il prossimo 20 marzo da Gatteo sarà indubbiamente un'edizione della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo UniCredit destinata a lasciare il segno.

Nata con l'intento di rappresentare un banco di prova in vista dell'impegnativo mese di aprile, la breve gara a tappe nel corso della propria storia si è ritagliata la propria identità indipendente e fin dalle prime edizioni si è proposta come un importante appuntamento di conferma per i big ma soprattutto come trampolino di lancio per le giovani promesse dello sport delle due ruote.

C'è da scommettere che anche nel 2013 la Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo UniCredit non deluderà le aspettative degli appassionati che, da sempre, l'hanno seguita con tanto affetto.

Anche quest'anno, infatti, la gara sarà valida come prima prova della Challenge Lowell Orologi Emilia – Romagna, la speciale classifica che tiene conto della partecipazione e dei risultati ottenuti dagli atleti nelle gare organizzate in regione dal GS Emilia, che dunque prosegue nella sua tradizione grazie al prezioso apporto di un marchio prestigioso come quello della Lowell, appunto.

La Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo UniCredit cambia quest'anno la location di partenza. Dopo un decennio di piacevole permanenza a Riccione la gara quest'anno prenderò il via da Gatteo, località che strizza l'occhio alle due ruote.

La giornata inaugurale, come da tradizione sarà suddivisa in due frazioni.

In mattinata si terrà la tappa in linea che ricalcherà la stessa del 2012 vinta da Elia Viviani al termine di uno sprint da manuale.

La prima semitappa sarà articolata su due circuiti. Dopo il via dal cuore di Gatteo i corridori raggiungeranno lo stabilimento della Sidermerc di Pino Buda, marchio da sempre vicino al grande ciclismo, per il via ufficiale. Nelle fasi iniziali si affronterà un primo tratto di percorso pianeggiante che, dopo il passaggio da San Mauro Pascoli, porterà gli atleti a transitare per la prima volta sotto il traguardo. Qui inizierà la seconda tornata sullo stesso tracciato che però lambirà solamente il rettilineo d'arrivo in vista del gran finale. Un centinaio di chilometri tutt'altro che facili con due salite: la prima che porta ai 351 metri di altitudine di Sogliano al Rubicone; la seconda è quella che da Ponte a Uso porta a Passo delle Siepi, quella di Massamanente. Dopo lo scollinamento una veloce picchiata porterà la corsa in provincia di Rimini, a Poggio Berni, per poi transitare da San mauro Pascoli a 5 chilometri dall'arrivo.

Nel pomeriggio la gara rimarrà nel territorio di Gatteo ma si sposterà leggermente per dar vita ad una prova molto particolare: la cronosquadre di 11km e 200 metri che scatterà da Sant'Angelo e si concluderà a Gatteo Mare. La cronosquadre rappresenta uno dei punti fermi della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo UniCredit e proprio per questo il Gruppo Sportivo Emilia la proporrà con una novità, sotto certi aspetti, rivoluzionaria. Ogni squadra al via della gara sarà composta da 8 corridori ma nella prova contro il tempo ogni team si sdoppierà in due “trenini” da 4 corridori ciascuno (il tempo di ogni squadra sarà rilevato sul secondo atleta che taglierà il traguardo). Tutto questo per rendere la prova ancora più spettacolare anche in virtù del fatto che, dallo scorso anno, ai campionati del mondo è ritornata la prova contro il tempo. Per gli appassionati sarà un'occasione di assistere ad un “doppio” spettacolo, mentre le squadre avranno la possibilità di testare ulteriormente i meccanismi di una prova molto tecnica.

Nel primo giorno di primavera, la seconda giornata, giovedì 21 marzo, proporrà una tappa particolarmente severa che scatterà da Gatteo per concludersi a Sogliano. Dopo il via la carovana toccherà Savignano sul Rubicone e si svilupperà inizialmente sui circuiti del giorno precedente. Abbandonato il primo tratto di percorso i protagonisti della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo UniCredit si dirigeranno verso le colline del cesenate per passare la prima volta sotto il traguardo di Sogliano dove sarà esposto il cartello che indica 4 giri al termine. Si tratta di un circuito particolarmente nervoso con la salita che porta a La Ville di Monte Tiffi oltre all'impegnativa ascesa verso il traguardo con i suoi 600 metri di lastricato di porfido con pendenze del 18% che, aggiunte ai 162 km che i corridori avranno nelle gambe, farà la differenza.

Venerdì 22 marzo è il giorno del tappone. Sarà Zola Predosa, in provincia di Bologna, ad ospitare tutte le operazioni preliminari di quella che sarà una giornata destinata a lasciare il segno nella classifica generale della Settimana Internazionale di Coppi e bartali – Trofeo UniCredit. Il via della tappa verrà dato presso lo stabilimento della Felsineo, azienda fondata 50 anni fa da Franco Raimondi, oggi leader nella produzione e nella commercializzazione della mortadella e storico partner del GS Emilia. Dopo il via gli atleti raggiungeranno Castelvetro attraversando un territorio ricco di eccellenze quali l'aceto balsamico e il lambrusco per poi affrontare la prima salita della giornata: quella che porta agli 819 metri di altitudine di Serramazzoni che precede il passaggio a Pavullo, località che nel corso degli anni ha contribuito in modo non indifferente alla crescita della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo UniCredit. Dopo il TV di Pavullo si raggiungerà Lama Mocogno. Sono le strade di Romeo Venturelli, indimenticata gloria del ciclismo scomparsa meno di due anni fa. La giornata proseguirà verso i piedi dell'Abetone, più precisamente a Pieve Pelago, per poi affrontare gli ultimi chilometri. La strada dell'Abetone meglio conosciuta come salita del Barigazzo, località celebre per i passaggi del giro dell'Emilia del dopoguerra, e a Serpiano dove inizierà la breve ma impegnativa salita del Passo 100 croci con i suoi 1264 metri di altitudine con alcuni tratti pendenze del 16 - 17%. Dopo lo scollinamento la veloce discesa fino alla località La Lama farà da preludio agli ultimi 5 km e 400 metri verso l'arrivo a Piane di Mocogno, salita severa con pendenza media dell' 8%.

Nonostante la terribile tragedia del sisma dello scorso mese di maggio Crevalcore si appresta ad abbracciare nuovamente la Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo UniCredit e lo farà sabato 23 marzo con la crono individuale dii 14 km e 300 metri.

Sarà quindi una giornata molto particolare per tutta la comunità di Crevalcore e per il mondo dello sport più in generale che porterà un messaggio e una testimonianza di affetto in un territorio che sta rinascendo grazie al carattere a alla determinazione della propria gente.

La rampa di partenza sarà posizionata eccezionalmente a Porta Modena e la tappa non presenta difficoltà altimetriche e sarà affrontata ad altissime velocità toccando Castello dei Ronchi e Bolognina prima della conclusione nei pressi di Porta Bologna.

Su questo traguardo, nel 2011, ottenne il suo primo successo da professionista Adriano Malori, unico italiano a vestire la maglia rosa al giro d'Italia 2012.

Sarà proprio dedicata ad Adriano Malori la partenza della tappa conclusiva, domenica 24 marzo, che prenderà il via proprio in provincia di Parma, a Monticelli Terme.

Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo UniCredit, dunque, allarga il proprio raggio di azione e lo fa in un territorio ricco di tradizione ciclistica.

L'ultimo atto della gara si dividerà in due momenti topici: un primo circuito di poco più di 12 km che gli atleti dovranno affrontare per tre volte transitando proprio anche a Traversetolo, località nella quale vive Adriano Malori, dove nella centrale via Giuseppe Verdi sarà posto anche un traguardo volante. Lasciato questo circuito la corsa affronterà lo strappo di Montericco per poi attraversare il cuore del comprensorio delle ceramiche in modo particolare Scandiano, Casalgrande e Sassuolo. Ed ecco il gran finale. Il passaggio sotto il traguardo si Fiorano Modenese darà inizio al circuito conclusivo di 7 km che i corridori dovranno affrontare quattro volte con la salita di Montecchio. Uno strappo piuttosto aspro di 2 km e 800 con pendenza media del 7,5 % e con punte del 12. Nella centralissima via Vittorio Veneto, dopo 141 km, conosceremo il nome del vincitore della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo UniCredit che ancora una volta, la dodicesima nella propria storia, sarà ospite a Fiorano.

Sul questo sito internet sono disponibili tutte le informazioni sulla gara e il video di presentazione

LE SQUADRE PARTECIPANTI

Team Netapp – Endura

Cannondale Pro Cycling

Lampre – Merida

Astana

Katusha

Bardiani – Csf Inox

Vini Fantini – Selle Italia

Androni Giocattoli – Venezuela

RusVelo

Team Novo Nordisk

CCC Polsat

Unitedhealtchare

Accent Jobs – Wanty

Mtn – Qhubeka

Topsport – Vlaanderen

Colombia

Utensilnord – ora24.eu

Adria Mobil

Amore & Vita

Ceramica Flaminia – Fondiest

ASC Dukla Praha

Team Gourmetfein Simplon

Team Oster Hus – Ridley

Team Voralberg

Lokosphinx

 

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter del G.S. Emilia?



Sondaggi

Qual è la corsa del Gs Emilia che preferisci?