Roman Kreuziger vince la seconda tappa ed è il nuovo leader del Giro di Sardegna

Roman KreuzigerVa al portacolori della Liquigas – Doimo, Roman Kreuziger, la seconda tappa del Giro di Sardegna che si è corsa oggi con partenza da Macomer ed arrivo 922 metri di altitudine di Monte Ortobene nel territorio di Nuoro. Kreuziger si è imposto su un drappello di una dozzina di unità che si erano avvantaggiati dal gruppo dei migliori a circa quattro chilometri dal traguardo ed ha preceduto Christophe Horner (Team Radioshak) e Thomas Voekler (Bbox Bouygues Telecom).

Dopo soli 34 chilometri di gara si è registrata la prima azione consistente della giornata che ha visto come protagonisti dieci corridori: Valerio Agnoli (Liquigas – Doimo), Lorenzo Bernucci (Lampre – Farnese Vini), Serguei Kilimov (Team Katusha), Markel Irizar Aranburu (Team Radioshak), Simon Clarke (Isd – Neri), Alan Marangoni e Marcello Pavarin (Colnago – Csf Inox), Matteo Montaguti (De Rosa – Stac Plastic), Alessandro Maserati (Ceramica Flaminia) e Konstantin Volik (Amore & Vita – Conad).

I fuggitivi, dopo aver raggiunto un vantaggio massimo di 3'05” (chilometro 73 in località Tiana) sono stati ripresi dal gruppo al chilometro 157 alle porte di Nuoro.

Dopo il ricongiungimento, che ha visto molto attivi i portacolori dell'Acqua & Sapone, ci hanno provato Alexandr Pliuschin (Team Katusha), Stefano Pirazzi (Colnago – Csf Inox) e Giairo Ermeti (De Rosa – Stac Plastic) poi ripresi a meno dieci chilometri dal termine, dal gruppo dei migliori.

Lungo la salita che portava al traguarda sono stati gli uomini della Liquigas – Doimo e della Lampre – Farnese Vini ad imporre il forcing che ha portato un drappello di una dozzina di unità ad allungare; fuggitivi che si sono giocati il successo con uno sprint a ranghi ristretti.

Grazie al successo odierno Kreuziger balza al comando della classifica generale.

Domani spazio ai velocisti con la terza frazione (206 km) che prenderà il via da Nuoro e che si concluderà ad Oristano. E' la tappa che interessa la zona centrale della Sardegna e che propone alcune difficoltà altimetriche particolarmente impegnative nella prima metà gara. Sarule, Boroneddu e Busachi faranno da cornice al passaggio dei corridori che, nelle fasi finali, raggiungeranno il traguardo da Masullas e Arborea.

Domani (giovedì 25 febbraio) Rai Sport Più trasmetterà un'ampia sintesi della terza tappa a partire dalle ore 18,30 con la telecronaca di Andrea De Luca e il commento tecnico di Silvio Martinello.

Ordine d'arrivo ufficioso: 1. Roman Kreuziger (Liquigas – Doimo) km 175,3 in 4h33’37”, media 38441 km/h; 2. Christopher Horner (Team Radioshak); 3. Thomas Voekler (Bbox Bouygues Telecom); 4. Damiano Caruso (De Rosa – Stac Plastic); 5. Michele Scarponi (Androni Giocattoli); 6. Janez Brajkovic (Team Radioshak); 7. Przemyslaw Niemec (Miche); 8. Domenico Pozzovivo (Colnago – Csf Inox) a 3”; 9. Cristiano Salerno (De Rosa – Stac Plastic) a 7”; 10. Robert Kiserlovsky (Liquigas – Doimo) a 15”.

Classifica generale ufficiosa: 1. Roman Kreuziger (Liquigas – Doimo); 2. Christopher Horner (Team Radioshak) a 4”; 3. Thomas Voekler (Bbox Bouygues Telecom) a 6”.

ORDINE D'ARRIVO COMPLETO

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA SECONDA TAPPA

CLASSIFICA GENERALE GPM

CLASSIFICA GENERALE A PUNTI

CLASSIFICA GENERALE TRAGUARDI VOLANTI

.

Roman Kreuziger

L'arrivo vincente di Roman Kreuziger (Foto Bettini)

.

Il podio della seconda tappa

Il podio della seconda tappa (Foto Bettini)

.

Uno scorcio del percorso

Uno scorcio del percorso della seconda tappa (Foto Bettini)

 

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter del G.S. Emilia?



Sondaggi

Qual è la corsa del Gs Emilia che preferisci?